Il maestro di Golf è come un dottore

27 luglio 2016

Vi propongo di seguirmi in questo ragionamento.
Qualche giorno fa sono stato dal mio amico cardiologo, per fare una visita di controllo e lui mi ha collegato tutti i cavi per effettuare un elettrocardiogramma. La macchina ha prodotto dei dati, il dottore li ha analizzati e ha detto che era tutto in ordine, e io sono andato a casa tranquillo. Nulla di strano mi sembra una cosa normalissima.
L’estate scorsa mia figlia è caduta dalla bicicletta e, arrivata in ospedale con un polso dolente, per prima cosa le è stata fatta una lastra. I medici hanno guardato il responso ed hanno applicato un gesso. Anche qui tutto nella norma. Pensate al caso in cui il cardiologo avesse solo auscultato il mio petto, sarei andato a casa altrettanto sereno? E se non avessero fatto la lastra, ma avessero solo toccato quel polso senza ulteriori indagini, avrebbero mai potuto esser certi che non ci fosse anche una minima frattura? La risposta è no per entrambe le domande. Il fatto è che, quando si tratta della nostra salute, pretendiamo la miglior tecnologia al nostro servizio.

Allora mi sono chiesto, perché quando si tratta di lavorare sul vostro swing, durante il quale il bastone viaggia a velocità molto alte, mi dovrei affidare esclusivamente al mio occhio che ha limiti umani? Solo perché non è in gioco la vostra salute?

Io prendo la mia professione molto seriamente, e ho scelto di fornirmi di macchinari altamente tecnologici che mi possano permettere di vedere e misurare ciò che il mio occhio non può. Ho studiato a lungo in modo specifico e approfondito, superando difficili esami internazionali di certificazione, per interpretare ed analizzare al meglio i dati che i macchinari mi fornivano e poterveli trasferire con semplicità. Sono convinto che il vostro swing valga molto e meriti di essere analizzato e “curato” con i migliori prodotti. Ecco perché da due anni utilizzo sempre nel mio lavoro il radar Flight ScopeX2 e il K- Vest. Solo ciò che può essere misurato si può migliorare.